In primo piano
Palazzo del Governatore
Storia del palazzo

Cenni storici

"Durante il Capitanato di Pietro Vernaccia... si edificò nella Piazza una gran casa merlata e dipinta con botteghe pei mercanti nel luogo stesso, dove ora vediamo il Palazzo del Governatore e se ne conservò memoria in un pubblico marmo".
Così lo storico Ireneo Affò descrive questo palazzo alla fine del '700.

Quando vennero innalzati i suoi corpi di fabbrica, correva l'anno 1283 ed era podestà della città di Parma il fiorentino Tegghia dei Buondelmonti. L'alta dignità del complesso trovava ragione nella destinazione quale sede del Capitano della città, una delle magistrature più autorevoli, dopo il Podestà e i Consoli. Ma qui avrebbero trovato sede anche il Governatore e l'Uditore Civile oltre ad altri magistrati comunali.

Il Palazzo, che nel corso del tempo ospitò anche i legati papali inviati con funzione di governo, mantenne l'antica configurazione architettonica sino all'epoca farnesiana, allorché, dopo il 1606, a seguito del disastroso crollo della torre campanaria, che devastò la piazza e comportò la completa riedificazione del Palazzo. Il Palazzo del Governatore ha mantenuto nel tempo il suo carattere di edificio pubblico; dopo che, per molti anni, ha ospitato alcuni uffici comunali, in seguito a consistenti interventi di ristrutturazione attuati tra il 2000 e il 2009, ora l'edificio è stato trasformato in una eccezionale "Luogo d'Arte Moderna e Contemporanea", in cui verranno ospitate, nel corso del tempo, varie attività culturali.

Palazzo del Governatore
Informazioni
Catalogo
Il Palazzo del Governatore è aperto al pubblico solo durante i periodi di mostra o in occasione di particolare eventi.
E-mail info@palazzodelgovernatore.it
Dove siamo
La sede
Come raggiungere la sede del Palazzo del Governatore
nel cuore di Parma Vai al link
Palazzo del Governatore